Sport Benessere e Natura Consigli di viaggio

Weekend sul Lago d’Orta, uno dei più romantici laghi d’Italia

Se stai pensando a un posto speciale dove portare in vacanza il partner, sappi che le rive del Lago d’Orta sono uno dei luoghi più romantici d’Italia.
Home » Weekend sul Lago d’Orta, uno dei più romantici laghi d’Italia
Coppie Consigli di viaggio

Se stai pensando a un posto speciale dove portare in vacanza il partner, sappi che le rive del Lago d’Orta sono uno dei luoghi più romantici d’Italia.

Organizza il tuo weekend di coppia sul lago con Trenitalia: basta raggiungere Novara a bordo dell’Intercity, quindi proseguire con il Regionale fino a Pettenasco*.

Lago d’Orta: i sentieri e i percorsi più romantici

Diritto d’autore: stevanzz/123RF

Decidiamo di dedicare la prima parte del nostro weekend romantico al Lago d’Orta all’esplorazione dei suoi dintorni naturalistici.

Esistono infatti svariate possibilità di praticare trekking e passeggiate romantiche sia a bordo lago che nell’entroterra.

Uno dei percorsi più famosi è il giro lago Anello Azzurro, nel quale confluiscono diversi sentieri che collegano i borghi più belli della zona.

Tra questi segnaliamo il sentiero Orta-Pella, un percorso della lunghezza di 14 chilometri che dal paesino di Pella conduce in cima al Sacro Monte di Orta, un complesso di 20 cappelle affrescate dal Morazzone.

Percorso super panoramico e romantico quello che attraversa il Monte Cerano, dalla sommità del quale oltre al Lago d’Orta è possibile ammirare il Lago Maggiore, la Valstrona e le Grandi Alpi.

Visita al borgo di Orta San Giulio

Di gab90/Shutterstock

Rientrati dalla nostra escursione, programmiamo il resto del weekend romantico con la visita al borgo di Orta San Giulio, che dista appena 4 minuti da Pettenasco a bordo del Regionale (stazione di Orta-Miasino).

Non c’è nulla di più romantico dell’atmosfera che si respira in questo luogo magico, uno dei borghi più belli d’Italia.

Tra le viuzze di Orta San Giulio il tempo sembra essersi fermato. Il cuore del paese è Piazza Motta, che si affaccia direttamente sul lago, in prossimità del quale sorge il broletto, tipica costruzione rinascimentale costituita da un portico utilizzato per il mercato.

Orta San Giulio è anche sede del ristorante stellato dello chef Antonino Cannavacciuolo dove consumare una romantica cena a lume di candela, vista lago.

Dal molo di Orta prendiamo il battello per il vero gioiello della zona: l’Isola di San Giulio.

Di Lamax/Shutterstock

Ben collegata anche a Pettenasco mediante un servizio di battelli di linea, l’isola è raggiungibile sul lato meridionale, dove si approda sul verde prato di ippocastani che preannuncia quiete e bellezza.

Ci incamminiamo sull’unica via che costeggia il perimetro dell’isola e cominciamo ad ammirare palazzi, dimore storiche, ville nobiliari, corti e giardini.

L’edificio che occupa la porzione principale dell’isola è l’Abbazia Mater Ecclesiae, edificata nel 1219 dai vescovi di Novara.

Le case dei canonici si affiancano a una delle più antiche dimore dell’isola, quella di Cesare Augusto Tallone, costruttore di pianoforti.

Vero eden sospeso sull’acqua, l’Isola di San Giulio è stata spesso set privilegiato di molti film. Tra tutti, quello che l’ha resa celebre è senza dubbio “La corrispondenza”, film di Tornatore nel quale l’isolotto porta il nome di invenzione di Borgo Ventoso.

Fonte di ispirazione letteraria oltre che cinematografica, l’isola è anche il luogo di ambientazione di un romanzo breve di Gianni Rodari.

Ci svegliamo a malincuore da questo sogno incantato e riprendiamo il treno di ritorno, consapevoli che il nostro saluto non sarà un addio.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com

Ultimo aggiornamento 2 Aprile 2021
Weekend sul Lago d’Orta, uno dei più romantici laghi d’Italia
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio