Sport Benessere e Natura Consigli di viaggio

Weekend sul Lago di Como, tra borghi e panorami unici

Trascorrere un weekend sul Lago di Como è senza dubbio tra le esperienze più belle che ci si possa regalare.
Home » Weekend sul Lago di Como, tra borghi e panorami unici
CoppieDa soloFamiglie con bambiniIn gruppo Consigli di viaggio

Incoronato dall’Huffington Post come “il lago più bello del mondo”, il Lago di Como è un connubio unico di bellezze paesaggistiche, microclima, borghi gioiello e ville eleganti.

Trascorrere un weekend sul Lago di Como è tra le esperienze più belle che ci si possa regalare.

Questo lago lombardo, adagiato tra le province di Como e Lecco, è il più grande d’Italia per estensione e uno dei più suggestivi paesaggi del Bel Paese, esaltato nell’800 dai maggiori scrittori, artisti e poeti del Romanticismo.

Star del jet set e personalità di ogni tempo hanno lasciato il cuore sulle rive di questo magico lago o acquistato casa per risiedervi. Oggi un weekend sul Lago di Como è un lusso a portata di tutti, soprattutto se concepito come una gita ecologica e sostenibile, da percorrere in treno andata e ritorno, all’insegna del ritmo lento e della bellezza.   

Come raggiungere il Lago di Como in treno

Raggiungere il Lago di Como in treno è la scelta ideale per godersi il paesaggio, assaporandone ogni sfumatura. 

Come arrivarci? Mai stato così semplice! Le Frecce e gli Intercity di Trenitalia ti consentono di raggiungere Milano dalle principali città italiane; poi il Regionale ti accompagna in un itinerario ricco di fascino, lungo le sponde del lago e i suoi incantevoli borghi*.

Diritto d’autore: freeartist/123RF

Cosa fare sul Lago di Como

Per gli amanti della natura, diverse e accattivanti sono le modalità di esplorare il Lago di Como e i suoi dintorni. 

Tra le cose assolutamente consigliate, un piacevole trekking lungo il Sentiero del Viandante. Un itinerario adatto a tutti, che costeggia la sponda lecchese e offre un percorso alternativo. Particolarmente adatto a chi ha scelto di raggiungere il Lago di Como in treno, questo sentiero ricalca la linea ferroviaria Lecco-Colico, intercettandola in punti diversi per consentirti di completarlo interamente a piedi o alternare tratte più riposanti in carrozza.

Oggi il Sentiero del Viandante riprende in modo continuativo il sistema delle antiche mulattiere che collegavano i paesi rivieraschi, ricalcando le orme dei viaggiatori del Settecento. 

Infine, cosa fare sul Lago di Como se non una classica gita in barca? Il lago, chiamato anche Lario, è suddiviso in tre aree distinte e le prime due (bacino di Lecco e bacino di Como) sono facilmente navigabili. A bordo di un’imbarcazione sarà piacevole scoprire l’Isola Comacina, l’unica sul lago, e il suo prestigioso passato medievale. 

Da non perdere Bellagio, tra le località turistiche più amate, nota per le sue ville monumentali (Villa Melzi e Villa Serbelloni) e per la scalinata dei negozi sulla quale si affaccia la casa di Franz Liszt.

Diritto d’autore: Lucian Milasan/123RF

Quel ramo del Lago di Como 

Se ami i luoghi letterari, riconoscerai subito “quel ramo del Lago di Como” su cui si aprono I Promessi Sposi. Un affresco leggendario, che il Manzoni descrive con dovizia di particolari, accompagnandoci tra gli spazi fisici della narrazione.

Un itinerario che parte dalla zona meridionale della città di Lecco, fa sosta a Pescarenico – villaggio di pescatori dove si identifica il convento di Fra Cristoforo, attuale Chiesa dei Santi Materno, scorcio dal quale Lucia pronuncia il suo “Addio ai Monti” – e ci conduce, tappa dopo tappa, sui luoghi manzoniani per eccellenza: da Vercurago, vicino al Santuario di San Girolamo, allo sperone roccioso che domina il Lago di Olginate.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com

Ultimo aggiornamento 7 Dicembre 2020
Weekend sul Lago di Como, tra borghi e panorami unici
Ti è piaciuto questo contenuto?
7
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio