Arte e Cultura Consigli di viaggio

Visita al Santuario di San Francesco di Paola

Tra le destinazioni calabresi da non perdere, la città di Paola, meta di pellegrini ma anche di amanti di storia, arte e natura.
Home » Visita al Santuario di San Francesco di Paola
CoppieDa soloFamiglie con bambiniIn gruppo Consigli di viaggio

Tra le destinazioni calabresi da non perdere, la città di Paola, meta di pellegrini ma anche di amanti di storia, arte e natura, ti aspetta sulle linee Frecciargento e Intercity di Trenitalia.

La gita che ti proponiamo conduce dritta all’anima della cittadina e di un’intera regione, che proprio nella figura di San Francesco di Paola ripone la devozione che si deve al santo protettore.

La visita al Santuario di San Francesco è il punto di partenza di un vero e proprio itinerario sui luoghi francescani all’interno della città e nei suoi immediati dintorni.

Un viaggio da percorrere a ritmo lento, godendo del mare, delle tipicità del territorio e della pace di luoghi spirituali immersi nella natura.

Il Santuario di San Francesco di Paola

Di L’utente che ha caricato in origine il file è stato Luigino~itwiki di Wikipedia in italiano – Trasferito da it.wikipedia su Commons., CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=47339773

Tra le mete più importanti del turismo religioso in Calabria, la città di Paola è servita da una stazione ferroviaria posta lungo il litorale, a pochi chilometri dal centro storico della città e dal santuario (circa 4 Km), raggiungibili con i mezzi pubblici locali oppure in taxi.

Il celebre complesso monastico sorge infatti su una piccola altura panoramica, con la facciata incastonata in una valle ricca di vegetazione, costeggiata dal torrente Isca.

Meta di pellegrinaggio da tutto il sud Italia, il santuario custodisce parte delle spoglie del santo e offre una grande varietà di ambienti da visitare, in un percorso rilassante, totalmente immerso nel verde, che alterna cripte, ponti sospesi, grotte e cappelle.

Di Suppaangela – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=26494728

La facciata principale si apre su ampio piazzale, a destra del quale si trovano la basilica moderna, inaugurata nel 2000, e la cosiddetta “Fonte della Cucchiarella”, dove bevono i pellegrini.

Proseguendo tra i sentieri del bosco si incontrano il Ponte del Diavolo e il piccolo rifugio del santo nei suoi anni giovanili, luoghi sui quali aleggiano leggende e misteri sospesi tra sacro e profano.

La figura storica del santo passa invece per alcuni edifici del borgo, poco più a valle, tra i quali la casa natale e la chiesetta in cui pregava.

Paola, lungo la Riviera dei Cedri

Il nostro viaggio in treno a Paola prosegue alla scoperta dei suoi dintorni costieri, facendo tappa a bordo di Intercity e Regionale, tra le tante località di mare che caratterizzano la “Riviera dei Cedri”.

In questo spicchio di Tirreno calabrese, infatti, si coltiva un agrume prezioso, che inspiegabilmente cresce solo da queste parti: il Cedro di Calabria.

Foto di Anna Armbrust da Pixabay

Uno dietro l’altro, tutti serviti dalla propria stazione in marina, i borghi della riviera rappresentano un itinerario perfetto da percorrere in treno, godendosi il mare accanto al finestrino, non solo in estate.

In questo caso il treno diventa una sorta di “metropolitana del mare” dove a ogni stazione c’è la sorpresa e il gusto di scoprire qualcosa di nuovo.

Ultimo aggiornamento 11 Febbraio 2021
Visita al Santuario di San Francesco di Paola
Ti è piaciuto questo contenuto?
25
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio