Arte e Cultura Consigli di viaggio

Viaggio a Maratea, il borgo del Cristo Redentore

Nota anche come la "Perla del Tirreno" e la "Città delle 44 chiese", Maratea è una delle località balneari della Basilicata più belle da visitare in treno.
Home » Viaggio a Maratea, il borgo del Cristo Redentore
CoppieDa soloFamiglie con bambiniIn gruppo Consigli di viaggio

Nota anche come la “Perla del Tirreno” e la “Città delle 44 chiese“, Maratea è una delle località balneari della Basilicata più belle da visitare in treno.

Tante le cappelle e i monasteri che si affacciano su scorci panoramici mozzafiato e custodiscono uno straordinario patrimonio artistico. Altrettante le bellezze naturali, dalle grotte marine alle spiaggette incontaminate con fondali tutti da esplorare.

Trenitalia ti porta a Maratea con Frecce, Intercity e Regionali da scegliere in base alla frequenza e alla soluzione più comoda per te*.

La Statua del Redentore, o Cristo di Maratea, è certamente il simbolo più famoso della città: posto su un’altura panoramica, è visibile già dal treno mentre si arriva in stazione.

Maratea, la Perla del Tirreno

Di Copula/Shutterstock

Conosciuta non a caso come “Perla del Tirreno”, Maratea è un borgo affascinante che intreccia la pesca e il rapporto col mare alle bellezze artistiche di un centro storico raccolto.

Un tour delle sue 44 chiese equivale a scoprire il delizioso centro cittadino, arroccato in alto rispetto alla marina. Basta una passeggiata lungo il corso principale, Via dell’Unità d’Italia, per ammirare la cinquecentesca Chiesa dell’Annunziata, con la cupola di maioliche verdi e gialle, e tante altre cappelle barocche.

Camminando per Maratea Vecchia ci si imbatte anche nel palazzo più rappresentativo della città: Palazzo De Lieto. Costruito nel ‘700 su uno sperone di roccia, l’edificio è stato magnificamente ristrutturato e oggi ospita un’esposizione permanente di archeologia subacquea e diverse mostre temporanee.

Il Cristo Redentore di Maratea

Di maudanros/Shutterstock

Il simbolo indiscusso di Maratea resta comunque la colossale statua del Cristo Redentore, che svetta sulla cima del Monte San Biagio.

Completata nel 1965 dallo scultore fiorentino Bruno Innocenti, la statua è alta 21 metri e pesa circa 400 tonnellate, innalzandosi direttamente dalla nuda terra. Realizzato con un impasto di cemento e marmo di Carrara, il Redentore si ispira a quello più celebre di Rio de Janeiro.

Come raggiungerlo dalla stazione? A piedi, salendo le scale che attraversano l’antico quartiere San Biagio, in un pittoresco trekking tra vicoli, abitazioni tradizionali e spazi verdi.

Dal porto turistico si risale per viuzze e scalini, incrociando piccoli corsi d’acqua con lavatoi, cappelle e i resti dell’antico castello. Lungo la salita della Pendinata si ammira l’ex convento dei Cappuccini e da qui si imbocca un sentiero che per un tratto passa anche nel Bosco dei Carpini.

La “fatica” è ripagata dal meraviglioso affaccio sulla Valle di Maratea e sul Golfo di Policastro, un panorama tra i più belli d’Italia.

Le Grotte di Maratea

Di maudanros/Shutterstock

Forse non tutti lo sanno, ma a Maratea esistono spettacolari cavità sotterranee che nulla hanno da invidiare a formazioni rocciose più famose.

Ben 131 le Grotte di Maratea censite tra marine e terrestri, alcune delle quali hanno restituito fossili e reperti preistorici di grande importanza.

Su tutte spicca la Grotta di Marina, detta anche Grotta delle Meraviglie per le forme generate dalle sue stalattiti e stalagmiti.

Scoperta nel 1927, questa grotta presenta 3 ambienti divisi da splendide colonne naturali e si conclude con la cosiddetta “Sala del Presepe“.

Le grotte si possono esplorare con un tour in barca, così da scoprire anche le più piccole e meno visibili lungo la scogliera (Fiumicello, Cersuta, Acquafredda, Grotta del Sogno) e le baie dove concedersi un tuffo riservato.

Di auralaura/Shutterstock

Cosa aspetti? Prenota subito il tuo viaggio in treno a Maratea e goditi le bellezze di un territorio ancora da scoprire.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com

Ultimo aggiornamento 4 Giugno 2021
Viaggio a Maratea, il borgo del Cristo Redentore
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio