Made in Italy e Tendenze Itinerari

Sulla Via della Seta italiana, da Como a Catanzaro

Scopri la Via della Seta italiana: è un filo che lega Nord e Sud nel segno del tessile, da Como a Catanzaro.
Home » Sulla Via della Seta italiana, da Como a Catanzaro
CoppieDa soloFamiglie con bambiniIn gruppo Itinerari

Non serve arrivare in Cina per percorrere la Via della Seta, anche l’Italia ne ha una ideale: è un filo che lega Nord e Sud nel segno del tessile, da Como a Catanzaro.

Basta salire a bordo di Trenitalia e scoprire le soluzioni di viaggio più adatte a te e alla tua passione per il Made in Italy.

Arriva a Como in Regionale, dopo aver raggiunto Milano con Frecce e Intercity (giorno e notte) dalle principali città italiane.

Con Frecce e Intercity (giorno e notte) arrivi anche in Calabria, con tanti nuovi collegamenti (Frecciarossa FAST e Notturni da/per Milano). Dalla stazione di Lamezia Terme Centrale raggiungi i luoghi della seta a bordo dei Regionali e dei bus locali*.

Viaggio nel Distretto Tessile Comasco

Di AleMasche72/Shutterstock

La Via della Seta in Lombardia ha una sola destinazione: Como e la sua provincia.

Si tratta di uno tra i distretti economici più produttivi d’Italia, che regala una gita davvero affascinante a chi decide di visitarlo.

Quando e come arriva la seta in Lombardia? Ludovico il Moro la introduce nel XIV secolo, intuendone per primo i vantaggi. La seta era già arrivata in Italia dall’Oriente grazie agli arabi, ma l’allevamento dei bachi e il prodotto finito giungono qualche tempo dopo, fino a creare un vero e proprio comparto, dalla filatura alla stamperia.

Il Moro e gli Sforza introducono in Brianza le prime piantagioni di gelsi, di cui si nutrono i bachi da seta, segnando una trasformazione del paesaggio fino ai giorni nostri.

La Rivoluzione Industriale portò qui le prime filande e il settore divenne una vera e propria catena: a metà Ottocento si parlava già della Via della Seta Lariana, in riferimento al Lario, l’altro nome del Lago di Como, richiamato anche dall’itinerario in Treno Storico di Fondazione FS.

Di Stephanie Murton/Shutterstock

Ancora oggi i setaioli comaschi sono un vanto del Made in Italy, famosi in tutto il mondo e chiamati a vestire capi di stato, papi e divi.

Visitare i loro stabilimenti e le tante botteghe in città è un’emozione unica: basta pensare che da queste storiche seterie provengono i tessuti che arredano la Casa Bianca.

Tappa imperdibile è il Museo Didattico della Seta, che raccoglie reperti e testimonianze dal territorio. Tra i nomi che hanno fatto la storia di questo settore figura quello di Guido Ravasi, imprenditore creativo capace di osare con il colore sulle cravatte da uomo.

Non si può lasciare Como senza aver acquistato un pezzo pregiato di questa produzione, vantandosi di indossare un tessuto che passa per i grandi brand della moda e veste le celebrity di tutto il mondo.

La seta in Calabria, dai bizantini a oggi

Di Allabergenova Elena/Shutterstock

L’arte della seta in Calabria è legata “a doppio filo” all’antica presenza dei bizantini sul suo territorio, ecco perché fare un viaggio in treno sulla Via della Seta Calabrese vuol dire perdersi nel fascino di una tradizione giunta direttamente dall’Oriente.

La storica capitale della seta calabrese è la città di Catanzaro, non a caso ribattezzata la “Città delle tre V”, con riferimento al patrono, San Vitaliano, al vento e al velluto.

Quest’ultimo identificava la città quale importante centro serico fin dai tempi dei bizantini, che introdussero la bachisericoltura nell’intera provincia, tanto che “V V V” era la sigla con cui venivano identificati i tessuti provenienti da Catanzaro sui mercati nazionali e internazionali.

Oggi in città non rimangono grandi tracce dell’antica produzione serica, che è stata però recuperata da un giovane progetto virtuoso visitabile nel vicino centro di San Floro (Regionale fino a Catanzaro + bus locali).

Sempre con i mezzi locali si raggiunge il borgo medievale di Mendicino, in provincia di Cosenza (Regionale per Cosenza + bus locali), sede di un innovativo Museo Dinamico della Seta, realizzato recuperando gli ambienti dell’antica filanda, sulle sponde di un bel Parco Fluviale.

Le “vie del Made in Italy” sono infinite! Scoprile tutte con le proposte di viaggio Trenitalia alla ricerca dell’eccellenza, da Nord a Sud.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com

Ultimo aggiornamento 30 Giugno 2021
Sulla Via della Seta italiana, da Como a Catanzaro
Ti è piaciuto questo contenuto?
1
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio

Eventi

Mostra

Il disegno non ha tempo


Il Museo MARCA di Catanzaro ospita la grande personale di Omar Galliani dal 9 ottobre al 31 dicembre. Un maestro […]
Dettagli
Festival

Magic Light Festival Como


Quest’anno, dal 27 novembre al 6 gennaio, a Como tornano le luci del Magic Light Festival, che accenderanno vie, piazze […]
Dettagli
Mostra

Scendeva simile alla notte


Il Complesso Monumentale del San Giovanni ospita una mostra dell’artista Lorenzo Bruschini, dal 21 ottobre al 12 dicembre, ispirata al […]
Dettagli