Villa Olmo

La costruzione della Villa venne commissionata dal marchese Innocenzo Odescalchi all’architetto neoclassico Simone Cantoni. L’edificio, costruito sulla riva occidentale del Lago di Como, era destinato a residenza estiva per i marchesi, come dimostra l’ampio giardino affacciato sul lago, largamente risistemato dal successivo proprietario, il marchese Raimondi. Il nome deriva dalla presenza di un magnifico olmo, all’epoca centenario e oggi non più esistente.La Villa è stata usata come ambientazione per le riprese di alcune scene del film “Innamorato pazzo” di Adriano Celentano.

Ultimo aggiornamento 2 Dicembre 2020
Villa Olmo
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Altre idee di viaggio

Acquista il tuo biglietto