Palazzo Fruscione

Il Palazzo, iniziato nel XIII secolo, poggia parzialmente sui resti di un complesso termale di epoca imperiale e si trova nei pressi dell'antica corte arechiana. Suo proprietario fu probabilmente il medico salernitano Giovanni da Procida. Palazzo Fruscione conserva i resti di un edificio normanno costituito da almeno due piani e due corpi di fabbrica con livelli differenti. L'edificio conserva tre ordini caratterizzati da pregevoli elementi architettonici. La facciata orientale presenta al pian terreno tre portali sormontati da archi a tutto sesto con tarsie in tufo grigio e giallo, al primo piano cinque bifore scolpite, di cui una conserva una decorazione dipinta in rosso raffigurante degli anelli intrecciati, e al secondo piano una serie di polifore intrecciate caratterizzate da archi acuti sorretti da piccole colonne. Durante i lavori di restauro degli anni sono state rinvenute tracce di muratura di epoca imperiale, mosaici e affreschi del II secolo. Oggi la struttura ospita diverse manifestazioni culturali, mostre ed eventi.

Ultimo aggiornamento 2 Dicembre 2020
Palazzo Fruscione
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio