Nuraghe La Prisgiona

Il Nuraghe La Prisgiona è un sito archeologico nuragico (occupato dal XIV fino al IX secolo a.C.), situato nella Valle di Capichera, nel comune di Arzachena. Il complesso è composto da un nuraghe e da un villaggio di circa 90-100 capanne, distribuito su 5 ettari. Per via della sua grande estensione e del numero di edifici, il sito è considerato unico nel contesto nuragico gallurese. Nelle vicinanze è situata inoltre la Tomba dei Giganti di Coddu Vecchiu. Il nuraghe, di tipo complesso "a tholos", controlla un'area di diversi chilometri quadrati. Presenta una torre centrale e due laterali che formano un bastione. L'ingresso è contraddistinto da una massiccia architrave. La camera centrale possiede una falsa cupola ed è dotata di tre nicchie. Il bastione è ulteriormente protetto da una muraglia che delimita un ampio cortile, con al centro un pozzo ancora funzionante, nel cui fondo sono stati rinvenuti numerosi reperti ceramici. La "Capanna delle Riunioni" è un edificio a pianta circolare che si trova a breve distanza dal pozzo. La panchina interna, a forma di anello, poteva ospitare 16 persone (dirigenti o altre persone di rango). Il villaggio si estende intorno al nuraghe: un blocco di cinque capanne ha rivelato specifiche attività artigianali. La parte rimessa alla luce suggerisce che era abitato da una comunità dinamica e organizzata, che intesseva rapporti con gli altri popoli del Mediterraneo.

Ultimo aggiornamento 1 Dicembre 2020
Nuraghe La Prisgiona
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Altre idee di viaggio

Acquista il tuo biglietto