MUSEO DELLA VITE E DEL VINO

Gli oggetti e le attrezzature presenti nel museo sono ancora oggi per la maggior parte di uso comune a Donnas. La loro origine si perde nel tempo, i nomi in patois, spesso non traducibili, evocano un passato in cui la coltivazione della vite era un‘attività diffusa e profondamente radicata nella cultura locale. Sono oggetti semplici, ma sapientemente realizzati da mani esperte a svolgere, nella vigna o in cantina, la funzione loro assegnata. Il Museo è ubicato nelle cantine dell‘asilo ‘‘Anna Caterina Selve‘‘, fatto erigere in onore della madre dal commendatore Federico Selve a beneficio della popolazione di Donnas. L‘elegante fabbricato è a struttura geometrica lineare, formato da un unico corpo con altezze diverse e presenta all‘esterno sagomature orizzontali che suggeriscono l‘idea del bugnato. Le cantine sono caratterizzate da un bellissimo soffitto voltato in mattoni. Destinate inizialmente a deposito, i locali hanno ospitato dal 1971 al 1976 la sede delle Caves Coopératives de Donnas e le botti del primo vino a Denominazione di Origine Controllata della Valle d‘Aosta: ristrutturate nel 2003 dal Comune di Donnas, oggi ospitano il Museo.

Ultimo aggiornamento 1 Dicembre 2020
MUSEO DELLA VITE E DEL VINO
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Altre idee di viaggio

Acquista il tuo biglietto