Museo del Centro Caprense “Ignazio Cerio”

Il Museo è situato all’interno dello storico Palazzo Cerio, costruito nel 1372 dal conte Giacomo Arcucci. Trae origine dall’attività di Ignazio Cerio (Giulianova d’Abruzzo 1840 – Capri 1921), medico e collezionista di fossili, rocce, piante e reperti archeologici provenienti. Il Museo, nato come museo di famiglia nel XIX secolo, diventa pubblico nel 1949, con la nascita del Centro Caprense "I. Cerio". Si compone di quattro sale: "Sala Geo-paleontologica", una panoramica sull’evoluzione geologica di Capri, a partire dai fossili e dalla fauna del Pleistocene rinvenuti sia durante i lavori di scavo dell’Hotel Quisisana (1905), che presso la Grotta delle Felci, la Grotta Vascio ’o Funno e la Certosa; la "Sala Paletnologica", con i reperti preistorici rinvenuti dal Cerio sull’isola; la "Sala di Archeologia Classica", che espone reperti greci e romani delle collezioni Benner-Pagano; la "Sala di Biologia", con numerosi organismi animali, marini e terrestri (Lucertola Azzurra dei Faraglioni, conchiglie rare e coralli).

Ultimo aggiornamento 1 Dicembre 2020
Museo del Centro Caprense “Ignazio Cerio”
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio