Museo dei burattini Fondazione Famiglia Sarzi

La collezione raccoglie i materiali realizzati da Otello Sarzi prevalentemente dal 1974 in poi. Otello Sarzi (1922-2001), erede di una famiglia di burattinai, è stato uno dei grandi innovatori del teatro di burattini. Innovatore nel repertorio, nelle tecniche di costruzione, nei materiali (utilizzo di sostanze plastiche come lattice, gommapiuma, poliuretani) e nella regia.
La collezione comprende circa 3500 oggetti (burattini e altre figure animate, suppellettili, ecc.) utilizzati da Sarzi in circa 20 spettacoli originali prodotti dalla prima metà degli anni Settanta fino alla morte. Sono presenti anche i burattini tradizionali della Commedia dell’Arte, le maschere emiliane di Sandrone e Fagiolino e circa 20 tra baracche e teatrini. I burattini sono completi di costumi, attrezzeria, scenografie, apparato illuminotecnico. La Fondazione ha conservato anche tutto il materiale relativo agli spettacoli: locandine, manifesti, documenti, contabilità, nastri registrati. L’archivio conserva inoltre migliaia di articoli di giornale relativi al teatro di animazione. La collezione è arricchita da una biblioteca specializzata che comprende migliaia di volumi e i copioni messi in scena dalla famiglia Sarzi fin dalle sue origini.
In attesa del nuovo allestimento, i materiali della collezione sono per ora disponibili solo per gli studiosi.

Ultimo aggiornamento 1 Dicembre 2020
Museo dei burattini Fondazione Famiglia Sarzi
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Altre idee di viaggio

Acquista il tuo biglietto