Castello e raccolta archeologica

La fortezza conserva intatta la configurazione quattrocentesca conferitagli da Guido Torelli, condottiero dei Visconti insignito del feudo di Montechiarugolo nel 1406, dipanandosi fra cortili, una cappella, una loggia e numerose stanze riccamente decorate da affreschi, tra cui si segnala una “Annunciazione” di ignoto artista veronese del XV secolo ubicata nella stanza detta “Sala di mezzo”. La visita include una raccolta di reperti archeologici di epoca romana e di frammenti alto-medievali.

Ultimo aggiornamento 1 Dicembre 2020
Castello e raccolta archeologica
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Altre idee di viaggio

Acquista il tuo biglietto