Battistero Neoniano (o degli Ortodossi) – Sito UNESCO

Il Battistero Neoniano (detto anche degli Ortodossi) risale al V secolo e prende il nome dal vescovo Neone, che ne fece proseguire la costruzione dopo il suo predecessore Orso. In pianta presenta la forma ottagonale, secondo la numerologia che associava l’otto ala resurrezione (somma di 7, il tempo + 1, Dio). Esternamente ha un semplice rivestimento in laterizio, dal quale emergono quattro absidiole aggiunte nel X secolo. L’interno spicca per la decorazione della cupola a mosaico. Entro tre anelli concentrici sono rappresentati vari soggetti: nel tondo centrale, su sfondo oro, si trova la scena del Battesimo di Gesù. La vasca battesimale marmorea posta al centro dell’edificio è anch’essa ottagonale e risale al XVI secolo. 
 

Il Battistero è riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, inserito nel circuito seriale “Monumenti Paleocristiani di Ravenna”.

Ultimo aggiornamento 1 Dicembre 2020
Battistero Neoniano (o degli Ortodossi) – Sito UNESCO
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio