Arte e Cultura Consigli di viaggio

Milano alternativa: 5 posti poco conosciuti da scoprire

Itinerario alla scoperta di una Milano alternativa, tra posti segreti e poco conosciuti che ti lasceranno senza fiato.
Home » Milano alternativa: 5 posti poco conosciuti da scoprire
CoppieDa soloFamiglie con bambiniIn gruppo Consigli di viaggio

La città meneghina non smette mai di stupire. Vuoi conoscere una Milano alternativa e fuori dai luoghi comuni? Ti aspettiamo a bordo delle Frecce* per portarti nel capoluogo lombardo in modo rapido e confortevole, alla scoperta di un itinerario tra posti segreti e poco conosciuti che ti lasceranno senza fiato.

5 luoghi insoliti da scoprire a Milano

Ecco 5 luoghi insoliti da scoprire a Milano, città dai mille volti che è sempre bello visitare, sia che la si raggiunga per svago o lavoro, che di passaggio. Milano, infatti, non è solo il Duomo, la Galleria e i Navigli ma racchiude in sé straordinarie chicche d’arte di ogni tempo e rigogliosi giardini che le donano respiro e bellezza fuori dal caos. 

Villa Invernizzi 

Cosa lega uno dei più importanti imprenditori italiani, inventore dei celebri formaggini spalmabili a splendidi esemplari di fenicotteri rosa che si aggirano liberi al centro di un giardino? Villa Invernizzi di Milano. È questo uno dei 5 posti imperdibili della Milano alternativa, un’oasi di pace che non ti aspetti nel pieno centro della città. 

Villa Invernizzi, su Corso Venezia, racchiude un giardino meraviglioso, abitato dagli anni ’70 da due colonie diverse di fenicotteri rosa che passeggiano liberamente tra le piante, la piscina centrale, costruita appositamente per loro e rifornita di gustosi gamberetti, e i passanti che si affollano oltre il cancello per scattare loro qualche foto.

Diritto d’autore: Denise Serra/123RF

Ossario di San Bernardino 

Passiamo ora a un’atmosfera decisamente più cupa, ma che comunque ti lascerà a bocca aperta. Tra i 5 posti poco conosciuti a Milano c’è l’Ossario di San Bernardino, alias Chiesa di San Bernardo alle Ossa. L’edificio, in Piazza Santo Stefano, è conosciuto proprio per il suo originalissimo ossario, le cui pareti sono completamente ricoperte di ossa di ogni genere e dimensione, posizionate a comporre raffinati schemi decorativi. A completare la cappella, la volta affrescata da Sebastiano Ricci (1695).

Foro Romano di Milano 

Se ami l’antichità devi assolutamente fare un giro al Civico Museo Archeologico di Milano e ammirare la ricostruzione della città romana e medievale, in particolare l’area del Foro Romano di Milano, ovvero la pubblica piazza della città romana di Mediolanum.

Realizzato nel I secolo da Augusto, il Foro si estendeva per circa 160 metri in lunghezza e 55 in larghezza, esattamente all’incrocio tra l’attuale Corso di Porta Romana (decumano) e via Manzoni (cardo) e, come voleva lo schema dell’epoca, ospitava i più importanti edifici pubblici e di rappresentanza della città: il capitolium, la basilica, la curia, il macellum, le tabernae e la zecca di Mediolanum.

Vigna di Leonardo da Vinci e Museo Nazionale

Avete mai sentito parlare della Vigna di Leonardo da Vinci a Milano? Forse non tutti lo sanno, ma una delle più grandi passioni di Leonardo da Vinci era proprio la viticoltura, che assieme ad altri particolari interessi ha lasciato traccia di sé a Milano, città profondamente legata al genio del Rinascimento italiano. Fu qui, infatti, che nel 1498, Ludovico Sforza, duca di Milano, donò a Leonardo il vigneto impiantato nel giardino della Casa degli Atellani, tuttora visitabile. 

Di Carlo Dell’Orto – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=38233145

Da non perdere il Museo Nazionale Leonardo da Vinci, un viaggio tra passato, presente e futuro alla scoperta delle “Nuove Gallerie”, l’esposizione permanente più grande al mondo dedicata a Leonardo, visitabile con un’offerta speciale per i nostri clienti.

Giardini della Guastalla

Prima lasciare la città in treno, così come siamo venuti, scopriamo l’ultimo dei 5 posti della Milano alternativa, chiudendo il tour all’insegna della natura, così come lo abbiamo aperto. Siamo nei Giardini della Guastalla, il meraviglioso parco che si affaccia su via Sforza, di fronte all’Università Statale. Tra i più antichi giardini pubblici di Milano, ospita una peschiera seicentesca in stile Barocco, il Tempietto del Cagnola e diverse specie arboree particolari, incluso il cosiddetto “Albero dei sigari”.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com

Ultimo aggiornamento 7 Dicembre 2020
Milano alternativa: 5 posti poco conosciuti da scoprire
Ti è piaciuto questo contenuto?
6
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio

Eventi

Mostra

Vitrea


Vitrea. Vetro italiano contemporaneo d’autore è una mostra dedicata a vetri d’autore ideati da artisti internazionali e realizzati da grandi maestri […]
Dettagli
Mostra

Divine Avanguardie. Le donne nell'arte russa


Alle donne nell’arte russa è dedicata la mostra che Palazzo Reale a Milano ospita fino al 12 settembre. Da muse […]
Dettagli
Mostra

Il giovane Boccioni


La mostra dedicata a Umberto Boccioni (Reggio Calabria, 1882 – Verona, 1916) ripercorre con rigore scientifico la fase giovanile e […]
Dettagli
Inaugurazione

Milano Design Week 2021


Il Salone del Mobile di Milano, principale fiera del settore in ambito europeo, si terrà dal 5 all’11 settembre in […]
Dettagli