Arte e Cultura Itinerari

Le suggestive 7 chiese nella roccia del Nord Italia

Trenitalia ti porta a scoprire le 7 chiese scavate nella roccia più belle del Nord Italia.
Home » Le suggestive 7 chiese nella roccia del Nord Italia
CoppieDa soloFamiglie con bambiniIn gruppo Itinerari

Gli itinerari proposti coniugano tre passioni in un solo viaggio in treno: arte, natura e spiritualità. Trenitalia ti porta a scoprire 7 chiese scavate nella roccia tra le più belle del Nord Italia.

Un patrimonio unico e poco conosciuto, raggiungibile in treno in maniera ecologica, nel rispetto dell’ambiente.

I diversi itinerari sono percorribili arrivando in Frecciarossa dalle principali città italiane nelle stazioni di Trento, Verona, Milano, Torino e Reggio Emilia; nella stazione di La Spezia con le altre Frecce e l’Intercity, per poi proseguire localmente a bordo di treni Regionali o bus pubblici.

I santuari nel nord-est

Partiamo dalla Lombardia e dall’Eremo di Santa Caterina del Sasso, a Leggiuno (stazione di Leggiuno-Monvalle), che raggiungiamo in Regionale + Autobus Trenord da Milano in un’ora e ventuno minuti.

Di StevanZZ/Shutterstock

La vista dall’eremo, a strapiombo sul Lago Maggiore, ripaga la fatica dei 268 scalini che lo separano dal piazzale sovrastante, dove sostano i pullman (ma esiste un comodo ascensore nella roccia accessibile anche ai visitatori con disabilità).

Arte, storia e natura si integrano in un contesto paesaggistico e spirituale tra i più suggestivi della Lombardia: tre cappelle sovrapposte e una balconata panoramica protesa verso il Golfo Borromeo e le sue isole.

Dalla Lombardia il nostro itinerario in treno prosegue in Veneto, a Spiazzi, dove ammiriamo uno dei santuari più estremi d’Italia, quello della Madonna della Corona, incastonato nella parete del Monte Baldo.

Di Ekaterina Polischuk/Shutterstock

Ci arriviamo da Milano in Frecciarossa fino a Verona (un’ora e tredicici minuti) e poi con gli autobus locali, per un tragitto di circa un’ora e mezza.

Qui l’atmosfera è simile a quella di certi monasteri greci e orientali: un santuario che sembra sospeso nel vuoto, non raggiungibile da tutti, dove la natura rigogliosa a 774 metri d’altezza trasforma il brivido in una boccata d’aria salubre!

Concludiamo il nostro tour con l’Eremo di San Colombano, a Trambileno, in Trentino Alto Adige. Da Verona a Rovereto 46 minuti con Regionale Veloce o 40 minuti con le Frecce + bus locale da Rovereto (mezz’ora). Dalla stazione di Trento prendiamo un bus locale e arriviamo a destinazione in poco meno di un’ora.

Di Migel/Shutterstock

Qui ammiriamo un vero e proprio miracolo architettonico! L’eremo, completamente incassato in un costone di roccia, si affaccia sulle acque del torrente Leno da uno strapiombo di 120 metri.

Chiese rupestri nel nord-ovest

Il secondo itinerario parte dall’incantevole Val di Cogne, dove si staglia il Santuario di San Besso.

Di Laurom – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6923418

Un gioiello del Parco Nazionale del Gran Paradiso aggrappato al Monte Fautenio, roccia monolitica a 2000 metri di altezza.

Per raggiungerlo arriviamo in Frecciarossa fino a Torino dalle principali città italiane, quindi proseguiamo sul Regionale fino ad Aosta (circa due ore) e da quì alla volta di Cogne con gli autobus locali (40 minuti circa).

Per ammirare la Chiesa di San Pietro a Portovenere, invece, arriviamo a Genova in Frecciarossa, proseguiamo in Intercity (1h 34 minuti) oppure in Regionale (circa due ore) fino a La Spezia e da quì raggiungiamo Portovenere in mezz’ora con l’autobus locale.

L’ultimo tratto lo si percorre a piedi, godendo della vista panoramica fino al gioiello scolpito nella roccia in stile Gotico genovese.

Di StevanZZ/Shutterstock

Infine, la regina indiscussa, Patrimonio Unesco e simbolo della Regione Piemonte: la Sacra di San Michele.

Edificata tra il 983 e il 987 sulla cima del Monte Pirchiriano, a Sant’Ambrogio di Torino (circa due ore col Servizio Ferroviario Metropolitano e un breve tratto in autobus), la Sacra è il luogo di ambientazione del celebre romanzo Il nome della rosa, di Umberto Eco.

Arrivati a Torino in Frecciarossa dalle principali città italiane, proseguiamo per la stazione di Condove-Chiusa di San Michele a bordo del Servizio Ferroviario Metropolitano (38 minuti) e da qui prendiamo il bus locale che in circa mezz’ora ci porta in cima alla Sacra.

Di elitravo/Shutterstock

Castelnovo ne’ Monti

Concludiamo il nostro tour in treno con una visita all’Eremo di Bismantova, in omaggio a Dante Alighieri, che qui pare abbia trovato ispirazione per descrivere il suo Purgatorio.

Di Paolo da Reggio – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1196265

Lo splendido monastero benedettino del XVII secolo, tutt’uno con la roccia, si trova nel comune di Castelnovo ne’ Monti, che raggiungiamo in circa due ore con i pullman locali da Reggio Emilia (arrivando in città in Frecciarossa o Intercity dalle principali città italiane).

Mozzafiato e appagante, il viaggio tra i santuari rupestri fa parte delle tante proposte che Trenitalia ti offre da nord a sud, abbinando natura, cultura e fede.

Ultimo aggiornamento 16 Marzo 2021
Le suggestive 7 chiese nella roccia del Nord Italia
Ti è piaciuto questo contenuto?
7
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio