La città di Spoleto e i suoi dintorni, in provincia di Perugia, sono un autentico scrigno di bellezze nel polmone verde della Valle Umbra.

Spoleto è raggiungibile a bordo di Intercity e Regionali*.

Tra i simboli architettonici della città, la Rocca Albornoziana, così chiamata dal cardinale spagnolo Egidio Albornoz, che ne volle la costruzione nel XIV secolo. La fortezza si staglia imponente sul colle Sant’Elia e ospita al proprio interno il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto. Una passeggiata nel centro storico medievale rivela la bellezza del Duomo di Spoleto, arricchito da opere di Filippo Lippi e dalle Cappelle del Valadier, tra i massimi esempi del Barocco. La Chiesa di San Salvatore, oltre a essere tra le più antiche basiliche paleocristiane in Italia (IV-V secolo), fa parte del circuito Unesco I Longobardi in Italia. I luoghi del potere. Caratteristici sono gli antichi ponti: il Ponte delle Torri, il tratto più spettacolare dell’Acquedotto di Cortaccione, che funge da accesso alla città e fu cantato da Goethe, e il Ponte Sanguinario, presso Piazza della Vittoria.

Gli amanti del verde potranno immergere corpo e mente nel celebre Bosco Sacro del Monteluco, la lecceta secolare attraversata dai sentieri francescani.

L’occasione migliore per visitare Spoleto è durante il famoso “Festival dei Due Mondi” (o Spoleto Festival), uno dei festival internazionali più importanti d’Italia, dedicato a prosa, danza e concerti.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com