Basta il nome a evocare leggende e miti a pelo d’acqua: Scilla, paese di mare sullo Stretto, in provincia di Reggio Calabria, è un piccolo gioiello del Tirreno calabrese, lungo la cosiddetta Costa Viola.

Si raggiunge a bordo di Intercity e Regionale*.

Cosa le vale l’appellativo di “Piccola Venezia del Sud” e la presenza tra I Borghi più Belli d’Italia? Il suggestivo borgo di pescatori di Chianalea, frazione marina, tra le più romantiche della regione. L’elemento caratteristico sono le palafitte in mare su cui sorgono ancora alcune abitazioni e, soprattutto, i rinomati ristoranti dove assaggiare il prodotto locale per eccellenza: il pescespada. Il borgo antico sfocia nella parte più nuova del Lungomare, la passeggiata sulla Marina Grande, sovrastato dall’abitato in posizione più elevata. Il paese di Scilla, panoramico, si dispone attorno al simbolo architettonico più imponente, il Castello Ruffo, al cui interno sono ospitate mostre temporanee e il Faro della Marina Militare.

Da visitare, le chiese di Santa Maria di Porto Salvo, San Giuseppe e Palazzo Zagari, edificio in stile Eclettico del 1933. Piazza San Rocco, il belvedere, ospita al centro la Statua di Scilla, dello scultore Francesco Triglia.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com