Piombino

Centro principale della Val di Cornia, la città di Piombino, in provincia di Grosseto, è tra i poli siderurgici più importanti della Toscana e punto di imbarco per le meravigliose isole dell’Arcipelago Toscano (Elba e Giglio).

Piombino si raggiunge in Regionale e con l’apposito servizio FrecciaLink (treno + bus)*.

La città conserva numerose testimonianze del suo glorioso passato, dalle origini etrusche al Principato di Piombino di cui era capitale, attraverso monumenti e opere d’arte che impreziosiscono il centro storico, al cui splendore contribuirono anche Leonardo da Vinci e Andrea Guardi. Sul promontorio, gli amanti dell’archeologia troveranno l’antica frazione di Populonia, la città portuale più importante della Dodecapoli Etrusca, dove visitare le splendide Necropoli di Baratti e Populonia (parte dell’omonimo Parco Archeologico) e il Museo Archeologico che espone la famosa Anfora di Baratti. Il centro storico custodisce importanti edifici medievali e di epoche successive: la Cattedrale di Sant’Antonio e la Chiesa della Misericordia; il Palazzo Comunale, con l‘orologio e importanti opere d’arte al suo interno; la duecentesca Casa delle Bifore e il complesso del Torrione e Rivellino. La parte fortificata include la Cittadella, vera e propria città nella città, e il Castello di Piombino, oltre alle diverse torri costiere, tra le quali spicca Torre Mozza, lungo un bel tratto di spiaggia sabbiosa.

Le aree naturali, sia costiere che montane, fanno parte del circuito Parchi della Val di Cornia e offrono escursioni suggestive. Quando visitare Piombino? Ovviamente in estate e in occasione del famoso Carnevale Piombinese.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com