Ivrea

Capoluogo del Canavese, area storico-geografica del Piemonte, Ivrea è la città in provincia di Torino che ospita il sito Patrimonio Unesco denominato Città Industriale del XX secolo.

Si raggiunge in treno, a bordo del Regionale*.

Il centro storico si inerpica fino al Castello Sabaudo, uno dei simboli della città assieme al Duomo di Ivrea, collegato da una via d’accesso coperta al Palazzo del Vescovado. In Piazza Ferruccio Nazionale sorge il Palazzo di Città (Municipio), opera dell’architetto Giovanni Battista Borra; mentre la zona più caratteristica si raggiunge attraversando Ponte Vecchio, il ponte romano che oltrepassa il fiume Dora Baltea e conduce nello storico quartiere Borghetto: un arroccamento di case e botteghe artigianali racchiuso da mura difensive. Da visitare il Santuario di Monte Stella con la Cappella dei Tre Re, in posizione collinare, e il ghetto ebraico con la Sinagoga ottocentesca e il cimitero in Via Mulini. Il sito UnescoCittà Industriale del XX secolo” è invece un insieme urbano che raggruppa 27 edifici progettati dai più famosi architetti del Novecento e destinati alla produzione e ai servizi dei dipendenti dell’industria Olivetti.

Quando visitare Ivrea? Nel mese di febbraio, in occasione dello storico Carnevale di Ivrea, anche noto come Battaglia delle Arance, per via della guerra a colpi di agrumi che i figuranti dei rioni combattono a bordo dei carri.

Tra le tipicità da assaggiare assolutamente: la Torta Novecento, ideata dal maestro pasticcere Ottavio Bertinotti, i Biscotti Eporediesi, la Polenta di Ivrea (versione dolce) e i faseuj grass (fagioli cotti nella cotenna).

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com