Fasano

La città pugliese di Fasano, in provincia di Brindisi, segna il confine tra il Salento e la Terra di Bari, lungo la costa adriatica.

Il centro storico, chiamato in dialetto locale U’mbracchie (dal latino umbraculum, che significa ombra), si caratterizza per le viuzze e le abitazioni in calce bianca che garantiscono il fresco anche in estate. Le numerose chiese impreziosiscono la scenografia, a partire dalla piccola cappella di Santa Maria della Grazia, passando per la rinascimentale Chiesa Matrice, dedicata al Battista. Il tutto si apre sulla luminosa Piazza Ciaia, attraversata dai due corsi principali della città, entrambi lastricati in chianca locale, dove si affacciano l’Orologio, il Palazzo del Balì e i Portici delle Teresiane (l’antico convento carmelitano del XVII secolo). Dai vicoli del centro si può raggiungere il Torrione delle Fogge, unico superstite della cinta muraria seicentesca.

Tra le frazioni da visitare: Selva di Fasano, sede del famoso Minareto di Fasano, edificio in stile islamico voluto dal pittore francese Damaso Bianchi (1918), e le zone costiere di Savelletri, con le sue meravigliose calette di sabbia, e Torre Canne, habitat di dune costiere tutelate dall’omonimo Parco Naturale. Chi è in visita coi bambini non può lasciare la città senza aver fatto tappa al mitico Zoo di Fasano.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com