Città della Calabria ionica, capoluogo dell’omonima provincia, Crotone fu fondata da coloni greci provenienti dell’Acaia, nella seconda metà dell’VIII secolo a.C. Culla della Scuola Pitagorica, divenne uno dei centri più importanti della Magna Grecia.

Il territorio dell’antico Marchesato si estende tra il Mar Ionio e il Parco Nazionale della Sila, offrendo una grande varietà di ambienti diversi: boschi, calanchi, promontori e baie sabbiose.

Trenitalia ti porta a Crotone in Intercity e Regionale*.

Il centro storico si sviluppa in forma medievale, con vicoli e piazzette che convergono nella centrale Piazza Pitagora, punto di contatto tra Città Vecchia e Città Nuova. La Cattedrale di Crotone custodisce al suo interno la Cappella della Madonna di Capo Colonna, con l’omonima icona della Madonna Nera, la cui festa è uno degli eventi da non perdere, con la tradizionale processione notturna fino al Santuario di Capo Colonna. Nel centro storico, tra le sale dell’antico Castello di Carlo V, è situato il Museo Civico, mentre al Museo Archeologico Nazionale sono esposti i reperti rinvenuti nell’area urbana e nel territorio circostante. Un’intera sala è dedicata al Santuario di Hera Lacinia, parte del Parco Archeologico Nazionale di Capo Colonna, sul cui sito sopravvive oggi un’unica colonna superstite, simbolo della città.

Dalla tradizione greca sopravvive l’antica arte orafa, i cui esponenti principali sono i maestri Gerardo Sacco e Michele Affidato. Di recente, Crotone si fregia anche del titolo di “Città della Vela”, per via dell’annuale Regata di Carnevale che coinvolge sportivi e appassionati di tutto il mondo.

Tra i prodotti enogastronomici e a marchio rientrano a pieno titolo la Sardella Crotonese, alias il Caviale Calabrese, il Pecorino Crotonese DOP e il vino Cirò DOC.

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com