La città di Campobasso è il capoluogo della regione Molise, compresa tra i fiumi Biferno e Fortore.

Campobasso è raggiungibile in Regionale*.

Formata da una parte medievale, lungo il pendio del colle dominato dal Castello Monforte (1375), e da una parte più moderna (il cosiddetto Centro Murattiano del XIX secolo) nella pianura ai suoi piedi, Campobasso si sviluppa a ventaglio. Il centro storico è costituito da vicoli e lunghe scalinate, come quella caratteristica di Via Chiarizia che sale al castello, ai lati delle quali sorgono abitazioni con cortili interni, palazzi nobiliari abbelliti da portali in pietra che recano decorazioni, stemmi e figure allegoriche. Da visitare, oltre all’imponente castello e alle varie fortificazioni, inclusa Torre Terzano: la Chiesa di San Bartolomeo (XIII secolo), accanto alla torre; la cinquecentesca Cattedrale della Santissima Trinità; la chiesa medievale di San Giorgio e i numerosi palazzi gentilizi, primo fra tutti Palazzo Mazzarotta, sede dell’attuale Archivio di Stato. La parte più recente dell’abitato offre scorci Liberty e giardini di grande bellezza, come Villa De Capoa e il suo rigoglioso parco, tra i luoghi più suggestivi della città. Gli amanti dell’archeologia devono assolutamente fare tappa al Museo Sannitico, quelli dell’arte, a Palazzo Pistilli.

Quando visitare Campobasso? In primavera, in occasione del Corpus Domini, quando si svolge la grandiosa Sfilata dei Misteri, veri e propri “quadri viventi” da ammirare tutto l’anno presso l’omonimo museo.

 

N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com