Arte e Cultura Consigli di viaggio

Destinazione L’Aquila: una città tornata a vivere

Un viaggio in treno destinazione L’Aquila è un gesto d’amore per noi stessi e per questa città ferita, ma tornata a vivere e incantare con le sue bellezze.
Home » Destinazione L’Aquila: una città tornata a vivere
CoppieDa soloFamiglie con bambiniIn gruppo Consigli di viaggio

Un viaggio in treno destinazione L’Aquila è un gesto d’amore per noi stessi e per una città tornata a vivere e incantare con le sue bellezze.

Raggiungi L’Aquila dalle principali città italiane a bordo di Frecce, Intercity e Regionali a seconda della tua provenienza* e segui il trekking urbano che ti suggeriamo.

La cosiddetta “Città delle 99 cannelle” e dei “99 castelli” vanta una stazione ferroviaria in pieno centro, che ci consente di raggiungere le principali bellezze in una passeggiata di pochi minuti.

L’Aquila rinata

Diritto d’autore: Rudolf Ernst/123RF

Ce lo chiediamo un po’ tutti: chi va a L’Aquila oggi cosa può visitare? Ecco l’itinerario che ti suggerisce i luoghi nuovamente fruibili.

Partiamo da una delle riaperture più attese, tra i luoghi simbolo della città: la Basilica di Collemaggio. Legata al culto di papa Celestino V, le cui spoglie sono collocate nel mausoleo interno, opera del Palladio, la basilica si trova a un quarto d’ora a piedi dalla centrale Piazza Duomo, nell’area verde del Parco del Sole.

Collemaggio è sede di un evento unico nel suo genere: un giubileo annuale, il primo della storia, noto come Perdonanza Celestiniana e proclamato Patrimonio Immateriale Unesco.

Di Ra Boe – selbst fotografiert DigiCam C2100UZ, CC BY-SA 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2760145

Tra le chiese e gli edifici riaperti nel centro storico, la Chiesa di Santa Maria del Suffragio, nella piazza principale della città, e la Basilica di San Bernardino, altro punto di riferimento per L’Aquila in quanto custode delle spoglie di San Bernardino da Siena.

Il centro storico è riaperto in totale sicurezza: si possono visitare tutte le 99 piazze della città, corrispondenti ai 99 “castelli” della sua fondazione.

Inoltre, hanno riaperto alcuni importanti musei, primo fra tutti il Museo Nazionale d’Abruzzo, temporaneamente trasferito nei locali dell’ex mattatoio.

Da vedere a L’Aquila

Diritto d’autore: marcociannarel/123RF

L’Aquila è una delle città d’arte più importanti d’Italia, custode di un patrimonio che, nonostante i danni arrecati da rovinosi terremoti (1461, 1703 e 2009), preserva ancora testimonianze importantissime.

Tra i monumenti più famosi, a chiusura del tour, non può mancare la Fontana delle 99 Cannelle, che dista pochi minuti a piedi dalla stazione. Attorno a questo monumento aleggiano misteri e simboli che ne fanno uno dei luoghi identitari della città.

Tra i suoi mascheroni, di particolare interesse è quello posto all’angolo destro: raffigura un uomo con la testa di pesce, esplicito riferimento alla leggenda medievale di Colapesce, legata all’imperatore Federico II di Svevia, a cui si vorrebbe attribuire la fondazione stessa della città.

Un viaggio in treno a L’Aquila è la gita che non ti aspetti, densa di simboli, bellezza, spiritualità e… fiducia nella rinascita!

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com

Ultimo aggiornamento 10 Febbraio 2021
Destinazione L’Aquila: una città tornata a vivere
Ti è piaciuto questo contenuto?
3
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio