Sport Benessere e Natura Itinerari

Dal treno alla bici: sulla ciclabile Paliano-Fiuggi

Vuoi scoprire la Ciociaria in bicicletta? Niente di meglio che percorrere la pista ciclabile Paliano-Fiuggi!
Home » Dal treno alla bici: sulla ciclabile Paliano-Fiuggi
CoppieDa soloIn gruppo Itinerari

Con la bella stagione cresce la voglia di esperienze outdoor. Trenitalia ti accompagna sulle piste ciclabili più belle d’Italia con il comodo servizio di bici a bordo.

Vuoi scoprire la Ciociaria in bicicletta? Niente di meglio che percorrere la pista ciclabile Paliano-Fiuggi!

Raggiungi Roma con Frecce, Intercity e Regionali dalle principali città italiane e prosegui a bordo del Regionale che ti porta alla stazione di Colleferro-Segni-Paliano, punto di partenza della ciclabile ciociara*.

La pista ciclabile Paliano-Fiuggi è l’esempio perfetto di cosa significa riqualificare una linea ferroviaria in disuso e farlo in modo virtuoso.

Scopriamo la storia di questa vecchia tratta e la sua sorprendente bellezza odierna, per un’esperienza sportiva nella natura che rigenera corpo e mente.

La pista ciclabile Paliano-Fiuggi

Di Vandathai/Shutterstock

C’era un tempo in cui il cosiddetto “trenino di Porta Maggiore” partiva dal cuore di Roma e, arrancando per circa 70 Km lungo la Casilina e la Prenestina, si inoltrava nelle splendide borgate della Ciociaria per raggiungere direttamente il centro di Fiuggi.

Oggi quel percorso è in parte sostituito dai moderni treni Regionali che collegano la Capitale ad Anagni-Fiuggi e Colleferro-Segni-Paliano, ma i vecchi binari di percorrenza del trenino sono idealmente percorribili lungo la pista ciclabile Paliano-Fiuggi.

Una pista dal sapore romantico, che attraversa alcuni tra i borghi più belli della Ciociaria per una lunghezza totale di circa 36 Km (solo andata), tappe perfette in cui sostare per coniugare natura, cultura e tradizioni.

Dalla stazione ferroviaria di Colleferro, sfruttando la comoda soluzione treno + bici, raggiungiamo l’imbocco della pista sulla SR155 (già comune di Paliano) e proseguiamo il nostro itinerario, direzione Serrone.

Il tratto Serrone-Fiuggi è il più bello dal punto di vista paesaggistico e il più agevole, adatto anche ai ciclisti meno esperti.

Qui si pedala sempre su pista ciclabile in aperta campagna, con un panorama che si apre da un lato sui pittoreschi scorci delle vallate, dall’altro sulla catena dei Lepini e sui Colli Albani.

A questo punto, suggeriamo una piccola deviazione sulla SP20 per raggiungere in circa 20 minuti il centro medievale di Piglio, annoverato tra I Borghi più Belli d’Italia e meritevole di una visita.

Tappa a Piglio, borgo della Ciociaria

Di Buffy1982/Shutterstock

Lungo il percorso incontrerai diverse aree di sosta per uno spuntino al sacco o per rinfrescarti presso una delle tante fontanelle da cui sgorga l’ottima acqua di questo territorio termale, ricco di sorgenti benefiche.

Se all’acqua dei Castelli preferisci il vino sei nel posto giusto! È qui che potrai concederti un assaggio di Cesanese del Piglio DOCG, il rinomato vino locale che è una delle tappe della Strada del Vino Cesanese, percorsa ogni anno dagli appassionati di enoturismo.

Il punto più alto del paese sfiora i 620 metri d’altezza con il Castello Colonna, ai piedi del quale si dispone il delizioso borgo.

Lasciato Piglio, riprendiamo la pista ciclabile alla volta della nostra meta finale, Fiuggi, dove ci concediamo una pausa più lunga per rifocillarci a dovere e fare una breve passeggiata tra il borgo e le terme.

Infine, torniamo sui pedali verso il treno che ci riporta indietro, soddisfatti di questo tuffo nella natura e nella bellezza.

 

*N.B. Le soluzioni di viaggio proposte potrebbero essere soggette a variazioni. Verifica l’effettiva disponibilità su Trenitalia.com

Ultimo aggiornamento 22 Aprile 2021
Dal treno alla bici: sulla ciclabile Paliano-Fiuggi
Ti è piaciuto questo contenuto?
0
0

Acquista il tuo biglietto

Altre idee di viaggio